AirBnB è diventato un nome familiare nel mondo dell’ospitalità e del turismo, offrendo una piattaforma unica per affittare alloggi temporanei da privati in tutto il mondo. Con una vasta gamma di opzioni che vanno da appartamenti e case a castelli e baite, Airbnb offre esperienze di viaggio personalizzate che si adattano a una varietà di esigenze e preferenze.

AirBnB Homepage

AirBnB offre una opzione di alloggio per i viaggiatori e una opportunità per guadagnare qualche soldo extra se avete spazio libero nelle vostre case. Il sito funziona come una community online che mette in contatto viaggiatori e host, ovvero i proprietari degli alloggi. I membri possono mettere in affitto i propri appartamenti o anche solo una stanza per un breve periodo di tempo. Airbnb gestisce i pagamenti e trattiene una piccola percentuale sulle transazioni.

La società è nata a San Francisco quando i compagni Brian Chesky e Joe Gebbia hanno deciso di trasformare il loro loft in un bed and breakfast improvvisato per potersi permettere di pagare l’affitto. Dopo aver ospitato i primi tre ospiti, l’idea è decollata e da qui il nome Airbnb. Il terzo socio, Nathan Blecharczyk, è entrato a fare parte del team.

Oggi Airbnb conta più di mezzo milione di inserzioni, oltre 4 milioni di host e più di 1,5 miliardi di ospiti in oltre 190 paesi e ha registrato 15 milioni di prenotazioni. In seguito vi spiegheremo come funziona Airbnb nella pratica, con utili informazioni per iniziare la vostra esperienza di affitto.

Caratteristiche del Servizio

AirBnB si distingue per la sua interfaccia intuitiva e la facilità di navigazione. Gli utenti possono filtrare le ricerche in base a diversi criteri come il prezzo, il tipo di alloggio, le comodità e la località. Inoltre, il servizio offre una funzione di recensioni che permette agli ospiti e ai padroni di casa di lasciare feedback trasparenti, garantendo così fiducia e sicurezza per entrambe le parti.

A chi è rivolto

Il servizio è rivolto a chiunque cerchi un’alternativa agli hotel tradizionali, offrendo la possibilità di vivere come un locale. Che si tratti di viaggiatori singoli, coppie, famiglie o gruppi di amici, Airbnb ha qualcosa da offrire a tutti.

Come Iscriversi

Per iscriversi a AirBnB sia come ospite che come host, il processo è semplice e intuitivo. Se desideri diventare un ospite, puoi iniziare visitando il sito di Airbnb e cliccando su “Registrati”. Puoi scegliere di registrarti con il tuo indirizzo email, numero di telefono, o attraverso i tuoi account Facebook, Google o Apple. Una volta creato il tuo account, potrai cercare alloggi in base alla destinazione, alle date del viaggio e alle tue preferenze personali. Dopo aver trovato l’alloggio ideale, procedi con la prenotazione seguendo le istruzioni fornite sulla piattaforma.

Se invece vuoi diventare un host e mettere a disposizione il tuo spazio su Airbnb, il primo passo è preparare il tuo alloggio per gli ospiti, assicurandoti che sia accogliente e rispecchi la tua personalità. Successivamente, visita il Centro Risorse di Airbnb per ottenere tutte le informazioni necessarie per creare un annuncio accattivante. Ricorda di descrivere onestamente le caratteristiche del tuo alloggio e di includere foto chiare e dettagliate. Pubblicare il tuo annuncio è gratuito, e Airbnb addebiterà una commissione solo al momento della conferma di una prenotazione. Per ulteriori dettagli su come diventare un host, puoi consultare le guide disponibili online.

Come Funziona

Dopo essersi iscritti, gli utenti possono iniziare a cercare alloggi inserendo la destinazione, le date del viaggio e il numero di ospiti. Una volta trovata l’opzione desiderata, è possibile prenotare direttamente attraverso la piattaforma, comunicando con il padrone di casa per qualsiasi domanda o chiarimento.

Uno dei principali vantaggi è la possibilità di verificare l’identità delle persone che si desidera ospitare o che ci ospiteranno. AirBnB richiede una verifica dell’identità che può includere il documento d’identità e una foto, oltre al selfie per confermare la corrispondenza con la foto presente sul documento. Inoltre, non è necessario preoccuparsi dei pagamenti poiché tutte le transazioni avvengono online. Il pagamento viene bloccato sulla carta di credito dell’ospite al momento della prenotazione, garantendo così il pagamento al proprietario. La somma viene poi trasferita all’host 24 ore dopo il check-in, consentendo al viaggiatore di bloccare il pagamento in caso di gravi problemi. Infine, AirBnB offre un servizio di assistenza per intervenire in caso di eventuali problematiche.

Prezzi e Pagamenti


I prezzi su AirBnB variano ampiamente a seconda della location, del tipo di alloggio e della stagione. La piattaforma aggiunge una commissione di servizio, che è una percentuale del costo totale del soggiorno. I pagamenti possono essere effettuati tramite vari metodi, inclusi carte di credito, PayPal e altri.

Per calcolare i potenziali guadagni con Airbnb, puoi utilizzare strumenti online come il calcolatore di Airbtics, che stima il reddito annuale basandosi su dati di affitto breve. Un metodo semplice consiste nel moltiplicare il tasso giornaliero medio per l’occupazione annuale prevista. Ad esempio, se prevedi un costo di $150 a notte con un’occupazione del 70%, il guadagno annuo stimato sarebbe di circa $38,325, escluse tasse e spese. Inoltre, piattaforme come Lodgify offrono simulatori di redditività che combinano dati interni ed esterni per fornire una stima accurata dei guadagni con le tue proprietà su Airbnb. Ricorda di considerare tutte le spese operative e non operative per avere un’idea chiara dei profitti netti.

Considerazioni per gli hosts

Affittare con AirBnB è una scelta sempre più diffusa per coloro che desiderano mettere a disposizione la propria casa o appartamento agli ospiti. Prima di intraprendere questa strada, è importante porre alcune domande fondamentali. Vediamo quali:

  1. Analisi della Posizione: Considerate quando e se le persone visitano la vostra città o la zona in cui si trova la proprietà che intendete affittare. Vivete in una grande città o nelle zone limitrofe? In tal caso, potrebbe esserci un flusso costante di turisti e viaggiatori d’affari che cercano un posto dove soggiornare. Se avete una università vicina, potreste affittare lo spazio a chi è fuori sede, parenti o amici in visita per eventi come lauree o conferenze. Se invece vivete in montagna o vicino al mare, le richieste potrebbero essere più stagionali.
  2. Servizi Offerti: Valutate se la vostra posizione e la vostra casa offrono i servizi che un viaggiatore cerca. Ad esempio:
    • Gli ospiti possono raggiungere a piedi ristoranti o mezzi pubblici?
    • C’è un posto per parcheggiare l’auto?
    • Avranno accesso a una cucina e a uno spazio per rilassarsi?
  3. Privacy e Condivisione: Alcune persone affittano solo una camera da letto nella loro casa o la propria casa quando sono in vacanza. In tal caso, considerate:
    • Esiste un’adeguata privacy per gli ospiti? Ad esempio, hanno il proprio bagno?
    • Potete chiudere a chiave eventuali armadi o cassetti contenenti i vostri oggetti personali nelle camere destinate agli ospiti?

Rispondere a queste domande vi aiuterà a comprendere meglio come funziona Airbnb e a prepararvi per l’esperienza di affittare la vostra proprietà. Ricordate di rispettare le leggi locali e di fornire un servizio di qualità agli ospiti! 

Come creare un annuncio di affitto su Airbnb

Quando si crea un annuncio su Airbnb, è importante essere onesti. Gli ospiti sono più propensi a lasciare recensioni negative se l’alloggio non corrisponde alle aspettative.

Iniziate descrivendo dettagliatamente la vostra casa, comprese le stanze, la cucina e i servizi locali come la stazione dei treni, il supermercato e i ristoranti. Includete anche eventuali particolarità, come la presenza di animali domestici o di vicini rumorosi.

Il prezzo dell’affitto dipenderà dalla dimensione della casa e dalla sua posizione rispetto ai servizi locali. Date un’occhiata agli altri host nella vostra zona per avere un’idea dei prezzi praticati.

Potete considerare di aumentare il prezzo durante periodi di alta stagione o eventi locali importanti, e di abbassarlo durante periodi più tranquilli.

Le foto dell’alloggio sono fondamentali per attirare gli ospiti. Potete scegliere di usufruire del servizio fotografico professionale offerto da Airbnb, o di fare le foto voi stessi assicurandovi che siano luminose e mostrino i punti forti della casa.

Fatturazione e obblighi fiscali

Per quanto riguarda le tasse, dal 1 giugno 2017 Airbnb è tenuta a trattenere una ritenuta d’acconto del 21% sull’affitto breve. Airbnb agirà da sostituto d’imposta e fornirà tutto il materiale necessario per la dichiarazione dei redditi.

Per creare le ricevute per i vostri ospiti, potete utilizzare un blocco ricevute oppure creare ricevute elettroniche con strumenti online. Ricordate di indicare l’importo lordo ricevuto dall’ospite, non quello netto dopo le commissioni di Airbnb.

Se la vostra città non è gestita da Airbnb per la tassa di soggiorno, informatevi presso il Comune e versate la tassa come richiesto. Airbnb gestirà automaticamente le tasse di soggiorno per le città incluse nella loro lista.

Stipulare un contratto breve è consigliato per tutelarsi in caso di problemi con gli ospiti. Airbnb suggerisce di stipulare sempre un contratto e offre modelli di contratti disponibili online.

Utilizzare strumenti come Rentila può aiutare a gestire le prenotazioni, creare contratti e tenere traccia di entrate e spese in modo efficiente. Assicuratevi di essere sempre organizzati e informati su tutte le regolamentazioni locali per affittare su Airbnb in modo corretto e sicuro.

Conclusione


AirBnB ha rivoluzionato il modo in cui le persone viaggiano, offrendo un’alternativa personalizzabile e spesso più economica agli hotel. Con la sua vasta selezione di alloggi e la sua piattaforma user-friendly, Airbnb continua a essere una scelta popolare per i viaggiatori di tutto il mondo.

Ricorda, tuttavia, che ogni esperienza di viaggio è unica e Airbnb non fa eccezione. Leggere attentamente le recensioni e comunicare con il tuo host può aiutarti a garantire che la tua prossima avventura sia confortevole e memorabile. Buon viaggio!

Abbiamo recensito altri portali di ricerca alloggio in questa sezione.

vagabondo78
vagabondo78
Articoli: 256

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

it_IT
Powered by TranslatePress